Home Regolamento

Regolamento

Regolamento – Rev. 10
Durata: infinita

Consiglio di Lega
PresidenteDomenico De Pandis
VicepresidenteGianmarco Manna
TesoriereGennaro Manna
Amministratore Sito e SegretarioDomenico De Pandis

Indice:

Regolamento Campionato e Generale

Regolamento Champions League

Regolamento Coppa Italia

Regolamento Supercoppa

Regolamento campionato e generale

Art. 1 – Quotidiano Ufficiale

Come quotidiano ufficiale del Fantacampionato è stato scelto dal C.d.L. la redazione di fantacalcio.it, cui bisogna fare riferimento per le stagioni segnalate.

Art. 2 – Sede Ufficiale

La sede del C.d.L. del Fantacalcio è ubicata presso Via Mosca, 21/A Rende (CS). Qui bisogna radunarsi per le riunioni.

Art. 3 – Iscrizione e pagamenti

Ogni partecipante per la partecipazione è tenuto a versare un totale pari ad €. 210,00 + la quota di ricapitlizzazione.

I pagamenti dovranno essere effettuati seguendo le scadenze sotto indicate:
– €. 105,00 da versare entro il 31/10 di ogni anno
– €. 105,00 da versare entro il 30/04 di ogni anno
– Saldo da effettuare entro la chiusura/apertura della stagione

In caso di ritardo nel versamento delle prime due rate verrà applicato 1 punto di penalizzazione in classifica generale per ogni partita disputata oltre la data indicata.
In caso di mancato versamento del saldo la squadra non potrà essere iscritta al campionato successivo e verrà ceduta ad altro fantallenatore.

Art. 4 – Composizione FantaSquadra

La rosa di una Fantasquadra deve essere composta al massimo da 44 giocatori con scelta libera nella scelta dei ruoli per gli altri calciatori

Art. 5 – Moduli Ammessi

Si dovrà schierare la propria formazione in base a moduli di gioco prestabiliti dal sito fantagazzetta altrimenti lo schieramento sarà ritenuto non valido.

Art. 6 – Punteggi, Bonus e Malus

Il punteggio di ciascuna squadra è totalizzato dalla somma dei voti assegnati dal sito fantacalcio.it a cui vanno aggiunti (o sottratti) gli eventuali bonus (o malus).
L’attribuzione del voto e dei bonus/malus a ciascun calciatore è ad insindacabile giudizio del sito fantacalcio.it. Resta inteso che il calcolo del punteggio finale di ogni competizione è sempre affidato al sito Fantagazzetta.com secondo le modalità scelte ad inizio stagione. Si precisa inoltre che tali modalità non sono modificabili durante il corso del Fantacampionato anche in caso di mero errore di impostazione.

Di seguito vengono riportati i bonus/malus che il sito fantacalcio.it utilizzerà per il calcolo:

Bonus e MalusPunteggioNote
Gol Realizzato+3
Rigore Parato+3
Assist+1
Autorete-2
Rigore Sbagliato-3
Gol Subito-1
Ammonizione-0,5
Espulsione-1
Portiere imbattuto+1
Bonus Rendimento*Vedi immagine sotto
Fattore Campo+1Valido per tutte le competizioni ad esclusione delle finali a gara secca

Per tutti gli eventuali casi non contemplati dal presente regolamento (es. rinvii, sospensioni, annullamenti, ecc. ecc) i voti ed i bonus/malus sono ad insindacabile giudizio del sito Fantacalcio.it.
Inoltre non sono ammessi ricorsi per eventuali omissioni di voti, bonus/malus o per eventuali errori di calcolo da parte del sito Fantacalcio.it.

Art. 7 – FantaGoal

Per determinare il risultato finale della gara vengono sommate le pagelle dei giocatori delle FantaSquadre che si affrontano e, in base alla sottostante tabella di conversione, si assegna un determinato numero di FantaGoal a ciascuna squadra, decretando così il risultato finale

PunteggioFanta goalPunteggio Fanta goal
Fino a 65,50Da 84,0 a 88,05
Da 66,0 a 70,01Da 88,5 a 92,56
Da 70,5 a 74,52Da 93,0 a 97,07
Da 75,0 a 79,03Da 97,5 a 101,58
Da 79,5 a 83,54Da 102,0 a 106,09

Art. 8 – Schieramento

Ogni Fantasquadra è personale, la formazione del Fantacampionato deve essere schierata secondo le modalità imposte dal sito Fantagazzetta.com. Nessuna formazione se schierata potrà essere sindacata.

Sarà possibile schierare/modificare la propria squadra del Fantacampionato entro 15 minuti prima della prima partita di Serie A sul sito Fantacalcio.it o in caso di problemi con lo stesso su facebook o whatsapp alla pagina dedicata, nei termini previsti da regolamento.
Come per lo schieramento, anche le modifiche vanno apportate esclusivamente dai titolari della squadra.

Nel caso di impossibilità dei titolari della squadra, la formazione dovrà essere comunicata all’Amministratore del Sito o Presidente e verrà da quest’ultima pubblica come sopra descritto.

Art. 9 – Mancato Schieramento

In caso di mancato schieramento si procederà come segue:

  • Conferma formazione settimana precedente.
  • La partita oggetto di tale mancanza sarà comunque disputata e si procederà con la non attribuzione di alcun punto alla squadra che non fosse stata consegnata anche in caso di vittoria o pareggio;
  • Il punteggio totale fantamagic attribuito sarà pari a 65,5=0 goal.

Non si accettano schieramenti effettuati da terzi non facenti parte della società.

Art. 10 – Panchina

La panchina (riserve) è formata da dodici calciatori. Non vi è alcuna obbligatorietà nella scelta dei calciatori da inserire ed ogni fantallenatore può schierare la panchina in ordine sparso, ovviamente i calciatori verranno sostituiti in ordine di posizione in panchina.

La sostituzione viene effettuata soltanto in assenza di voto per un giocatore schierato nella formazione titolare. Si precisa che è possibile effettuare un massimo di tre sostituzioni.

La tribuna, invece, è formata dai restanti calciatori non schierati nella formazione titolare né annotati in panchina.

Art. 11 – Lealtà Sportiva

Ogni Fantallenatore è tenuto a schierare la migliore formazione possibile, sempre e comunque. Tutto ciò per garantire il pieno regolare svolgimento del torneo.
Qualora una formazione non dovesse essere schierata accuratamente e denoti dei favoritismi per l’avversario, la partita sarà tacciata di combine e si sanzionerà l’illecito sportivo con i seguenti provvedimenti:

  • La formazione verrà inserita e/o modificata dal C.d.L.;
  • penalizzazione per le squadre sotto accusadi 10 (dieci) punti;
  • estromissione dal venturo Fantacampionato.

Art. 12 – Struttura del Campionato

Il Campionato si svolge in un girone unico da 10 squadre con andata e ritorno per un totale complessivo di 36 giornate a partire dalla 2^ Giornata e fino alla 37^ Giornata di Serie A.
La 1^ e la 38^ giornata di serie A non sono utilizzabili.

Art. 13 – Classifica

La classifica viene calcolata e pubblicata dal sito Fantagazzetta.com ed è stabilita per punteggio con l’assegnazione di 3 punti per la vittoria, di 1 punto per il pareggio, e 0 punti per la sconfitta.
I criteri che stabiliscono il miglior piazzamento in classifica sono i seguenti:

  • Punti
  • Somma magic punti totale
  • Gol Fatti
  • Classifica avulsa
  • Differenza Reti
  • Gol Subiti

Il podio viene decretato automaticamente dal sito fantacalcio.it e non è ammesso nessun ricorso anche in caso di parità assoluta fra due o più squadre, in quest’ultimo caso si provvederà alla spartizione del premio.

Art. 14 – Rinvii di partite e assegnazione del 6 politico

Il 6 politico verrà assegnato solo nel caso in cui le partite rinviate dovessero essere recuperate dopo l’inizio della giornata successiva di serie A.
Esempio:

  • Sampdoria – Genoa (24° turno serie A) rinviata per pioggia da sabato a martedì, prima dell’inizio del 25° turno (no 6 politico)
  • Genoa ‐ Parma(25° turno seria A) rinviata e recuperata successivamente all’inizio del 26° turno (si 6 politico)

Art. 15 – Mercato Fondatore

L’apertura della prima stagione agonistica avviene nella seduta di mercato generale (data da definire tra 10 Dicembre 2018) dove ognuno compone la propria squadra tramite l’acquisto dei giocatori all’asta.
La lista di riferimento del Fantacampionato è quella pubblicata dal sito Fantagazzetta.com (redazione di Napoli). Lo scorrimento della lista avverrà in ordine casuale, sia di ruolo che di calciatore (estrazione a sorteggio di ciascun calciatore).

Per la costruzione di ogni FantaSquadra esiste un tetto massimo di spesa pari a 660,0 fantamilioni che ognuno può gestire a sua discrezione, prestando attenzione a non superare tale limite, pena la non validità dell’acquisto dell’ultimo giocatore.

La base d’asta per qualsiasi calciatore è di 100.000 Fanta€ = 0,1 FM di €

Il budget residuo dopo questo mercato sarà disponibile per le sedute successive.

Art. 16 – Mercato Generale e riparazione Novembre e Febbraio

Negli anni successivi il primo mercato verrà effettuato a settembre in concomitanza con la sosta per le nazionali ove ognuno può svincolare e acquistare quanti calciatori vuole tramite asta, mentre durante il mercato di Novembre e Febbraio si possono svincolare e acquistare un massimo di 8 calciatori tramite asta. Sarà possibile svincolare anche i calciatori confermati ma senza recupero di alcuno Fantamilione o stipendio.

La lista di riferimento del Fantacampionato è quella pubblicata dal sito fantacalcio.it. Lo scorrimento della lista avverrà in ordine casuale, sia di ruolo che di calciatore (estrazione a sorteggio di ciascun calciatore).

Inoltre, durante il mercato di Febbraio è possibile acquistare un massimo di quattro calciatori, degli otto, del campionato di Serie B o Primavera. Gli stessi dovranno essere chiamati in ordine di classifica dai fantallenatori.

Il budget residuo dopo questo mercato sarà disponibile per tutte le sedute a seguire

NB: Si consigliano i fantallenatori di avvalersi di un socio perché il CdL deciderà ogni anno una data durante la quale effettuare il mercato e non sarà possibile partecipare se non personalmente (no telefono, internet o altro mezzo) solo fisicamente. ù

Integrazione mercato di Febbraio

A partire dal mercato di Gennaio 2022 sarà introdotta una novità, in fase di test, destinata a rendere ancora più realistica la lega.
A partire da lunedì 3 Gennaio 2022 e per tutti i lunedì del mese ad esclusione dell’ultimo e di eventuali programmazioni di turni infrasettimanali:
(3 – 10 – 17 – 24 Gennaio 2022)
verrà introdotta la nuova modalità di asta realistica valida sui nuovi arrivi in lega.
Ogni lunedì dalle 8 alle 18 partiranno aste su richiesta dei club:

  • su acquisti ratificati da Transfermarkt entro la domenica ore 20 precedente (per permettere al Cdl di fornire la lista ufficiale);
  • le aste dovranno essere lanciate sul sito leghe.fantacalcio.it o altra soluzione che verrà indicata in seguito, l’offerta minima per far partire l’asta deve essere pari al valore dello stipendio + 0,1 FM
  • il termine delle aste è fissato al mercoledì della medesima settimana alle ore 19:59:59

Condizioni:
Mercato tra club interno aperto come da norma già regolamentata

  • Ogni giocatore non chiamato da nessun club finirà nel listone per l’asta finale che seguirà le norme già regolamentate.
  • Nel momento in cui si offre per un calciatore se non si ha spazio in rosa si dovrà indicare un calciatore da svincolare in caso di aggiudicazione (Promessa di svincolo). Il calciatore svincolato finirà nel listone finale senza alcun recupero di denaro.
  • In caso di offerta per un calciatore effettuata dopo le 18:59:59 la durata dell’asta verrà traslata al giovedì alle ore 19:59:59 con rilanci minimi di 3 mil e potranno partecipare tutti i fantallenatori. In caso di offerta per un calciatore effettuata dopo le 18:59:59 del giovedì spostare la durata dell’asta alle 24 h. successive con rilanci minimi di 5 mil e potranno  partecipare tutti i fantallenatori che avranno fatto un offerta valida dalle 18:59:59 del mercoledì e fino alle 19:59:59 del giovedì.

Esempio:
Alla domenica 2 gennaio sono ufficiali come nuovi arrivi: Donnarumma A. e Rispoli. Il lunedì 3 Roges chiama 0,2 per Rispoli e Donnarumma non viene chiamato da nessun club. Rispoli viene battuto fino a mercoledi alle ore 19:59:59 e assegnato Donnarumma finisce nel listone. Alla domenica 9 Gennaio sono ufficiali 7 arrivi e ne vengono lanciati 3 lunedì 10 ecc ecc.
Un club, ad esempio Acheron, non dispone di credito per proseguire un’asta in cui è coinvolto? potrebbe cedere Orsolini a Nottingham per 80 milioni e continuare l’asta.

Art. 17 – Cessioni, prestiti gratuito, con obbligo o con diritto di riscatto

Ogni fantallenatore ha la possibilità di acquistare a titolo definitivo da altri fantallenatori a titolo gratuito o dietro il pagamento di un corrispettivo dagli stessi stabilito in F€ che verrà detratto dal budget totale disponibile da fantallenatore che acquista e andrà ad aumentare il budget totale del fantallenatore che vende. Inoltre, con le stesse tipologie di pagamento è possibile acquisire calciatori in prestito gratuito o con obbligo o diritto di riscatto. Per quanto riguarda le modalità di riscatto dei prestiti con obbligo o diritto vedere specifiche presenti nell’art. 25. Non è possibile cedere calciatori su cui altre società vantano diritti di riscatto o recompre, previa autorizzazione della società avente tale diritto

Ogni calciatore può vestire un massimo di 4 maglie differenti nell’arco di una stagione. In sostanza, se il calciatore Tizio appartiene al club A, può indossare al massimo le casacche dei club B, C e D.

Altra limitazione per tutti i fantallenatori è che il numero massimo di calciatori in rosa non può superare le 44 unità

Mercato 1: Dal 1 Giugno fino a 10 giorni dopo la seduta d’asta Settembre
Mercato 2: 14 gg. a Novembre (7 gg. pre mercato e 7 gg. post mercato)
Mercato 3: 25 gg. a Gennaio/Febbraio (15 gg. pre mercato e 10 gg. post mercato)
Di volta in volta il CdL provvederà a bloccare il mercato in una data antecedente il mercato e provvederà a riaprirlo immediatamente dopo

Art. 18 – Calciatori che lasciano la Serie A

I calciatori che lasciano la nostra serie A perché ceduti ad altro campionato o perché retrocessi in serie B, svincolati o in caso di morte potranno:

  • essere svincolati, immediatamente, con recupero del 100 % del valore riportato sul sito transfermarkt al momento della cessione ad altro campionato
  • rimanere tesserati per la società di appartenenza in caso di un ipotetico ritorno nella massima serie Italiana, ma non potranno essere svincolati prima del termine della stagione agonistica.

Tale decisione deve essere comunicata entro 24 h. da quando il sito transfermarkt rende ufficiale il trasferimento o la retrocessione della squadra in B. Inoltre qualora si decidesse di svincolare il calciatore:

  • si recupera il 100 % della somma versata per gli stipendi se il trasferimento reale avviene tra inizio stagione nostro ed il 30/11
  • si recupera il 50 % della somma versata per gli stipendi se il trasferimento reale avviene tra il 01/12 ed il 30/04 riportato sul sito transfermarkt al momento della cessione ad altro campionato
  • non si recupera nulla se lo svincolo avviene tra il 01/05 e il termine della stagione
  • in caso di calciatore ritirato non si recupera alcun credito.

I calciatori che lasceranno la serie A dal 01/05/2019 potranno essere svincolati solo al termine della stagione

Bisogna invece distinguere la situazione dei calciatori che vengono acquistati a Febbraio e facenti parte del campionato di serie B e Primavera.

  • Per quei calciatori facenti parte del campionato di serie B, acquistati a Febbraio e che non dovessero raggiungere la serie A con le squadre di appartenenza, potranno rimanere tesserati ed aumentare o diminuire il loro valore Transfermarkt fino all’ultimo giorno di mercato estivo reale di serie A e dopo tale giorno, se non dovessero essere acquistati da una squadra di Serie A, si provvederà a bloccare il loro valore Transfermarkt e si procederà come sopra. Fermo restando che se dovessero essere trasferiti ad altro campionato il loro valore verrà bloccato al momento della cessione.
  • Per quei calciatori facenti parte del campionato Primavera (per calciatori della Primavera si intendono tutti quei calciatori che fanno parte del settore giovanile di una squadra di serie A al momento di essere acquistati e che non fanno parto della lista ufficiale Fantagazzetta) verrà applicato il regolamento di cui sopra come se gli stessi facessero parte del campionato di Serie A.

Art. 19 – Contratti calciatori

Con decorrenza inizio nuova stagione 2021/22 verrà inserita la scadenza contrattuale per tutti i calciatori presenti nelle  fantasquadre.

1 comma
Calciatori già in rosa al 1 Luglio 2021Ogni fantallenatore all’inizio della nuova stagione dovrà sottoscrivere un contratto di durata compresa tra 1 e 5 anni (valore stipendio annuale si aggiornerà come di consueto al 10% di TM) con tutti i suoi calciatori. Alla scadenza del contratto ci sono due possibilità:

  • rescissione del contratto: il calciatore viene svincolato e la società incassa il 50 % del valore di transfermarkt
  • Rinnovo del contratto: il calciatore può firmare un rinnovo da 1 a 5 anni. Costo aggiuntivo di bonus pari al 10% del valore TM

2 comma
Calciatori liberi acquistati tramite asta o tramite Nuovo Mercato Realistico
Tutti i nuovi calciatori che entreranno a far parte di una fantasquadra dovranno firmare entro 24 ore dall’acquisto un contratto della durata da 1 a 5 anni con le norme identiche al comma 1.

3 comma
Compravendita e subentro
Durante la compravendita di calciatori le durate contrattuali già firmate non cambiano. Pertanto la nuova società subentra nel contratto e procederà al rinnovo o allo svincolo a naturale scadenza.

4 comma
Svincolo di calciatori non a scadenza
Nel cosa si voglia svincolare un calciatore non a scadenza si dovrà pagare una penale pari al valore dello stipendio moltiplicato per la durata del contratto

5 comma
Calciatori che lasciano la serie A
I calciatori che lasciano la Serie A potranno essere svincolati immediatamente recuperando il 100 % del valore transfert oltre alla percentuale di stipendio come già previsto dal regolamento nell’art. 18. Una volta che gli stessi vengono confermati in rosa verranno trattati come il resto dei calciatori presenti in Serie A.

Art. 20 – Stipendi calciatori

Ogni calciatore facente parte della rosa percepirà uno stipendio annuale pari al 10 % del valore transfermarkt (valore minimo 0,1 F€) al momento del 1° acquisto (in caso il calciatore venga acquistato durante la sessione di Febbraio verrà versata la quota del 50 % dello stipendio). Nelle stagioni successive la quota stipendio verrà versata (vedi data art. 25) ogni anno calcolando il nuovo stipendio per ogni calciatore in base al nuovo valore trasfermarkt.

In caso di scambi di calciatori tra Fanta squadre non verrà versata o recuperata alcuna quota stipendio
Lo stipendio di calciatori in prestito pluriennale verrà versata dalla squadra che utilizza il calciatore alla data in cui lo stesso deve essere pagato

Inoltre ogni squadra dopo la sessione di mercato Fondatore potrà scegliere due calciatori bandiera sotto i 22 anni (fino a 21 anni e 364 giorni) che saranno denominati bandiera e per i quali non verrà versata alcuna quota stipendio fino a quando resterà in rosa (i calciatori bandiera possono essere sostituiti solo in caso di cessione e cmq i nuovi calciatori bandiera dovranno essere UNDER 22)

I calciatori bandiera non potranno essere in alcun modo oggetto di prestiti pluriennali

Art. 21 – Allenatore

Ogni fantasquadra partecipante al campionato dovrà tesserare obbligatoriamente un allenatore per poter essere valido il suo schieramento. L’allenatore verrà battuto all’asta su whatsapp la settimana prima dell’inizio del campionato. L’allenatore percepisce uno stipendio come in tabella sottostante, che verrà pagato usando la stessa metodologia in vigore per i calciatori.

Posizione Classifica Serie A (stagione precedente)
Squadra di appartenenza
Costo Allenatore
Dalla 1^ a 5^ 5 FM
Dalla 6^ alla 10^4 FM
Dalla 11^ alla 15^2 FM
Dalla 16 in poi comprese neopromosse1 FM

Tale stipendio non verrà recuperato qualora l’allenatore a stagione in corso venga esonerato dalla sua fantasquadra. Con l’assunzione del nuovo allenatore, al quale verrà corrisposto al momento dell’acquisto lo stipendio per le mensilità residue (stagione da giugno a giugno). Il nuovo allenatore va ufficializzato obbligatoriamente 24 ore prima dell’inizio della nuova giornata di fantacalcio. Nel caso nella stessa settimana vengano esonerati più tecnici si batteranno all’asta sempre su whatsapp tra le società senza tecnico.

Ogni allenatore è dotato di un modulo preferito su Transfermarkt.it (vale quello presente prima dello schieramento), qualora la fantasquadra si disponga con lo stesso modulo preferito dal tecnico verrà applicato un bonus pari a +0,5. Per aver diritto al bonus la fantasquadra dovrà terminare il match con lo stesso modulo del suo allenatore. E’ compito dei fantallenatori verificare eventuali difformità tra il modulo schierato dall’avversario e quello assegnato all’allenatore.

Ogni settimana in base al risultato che l’allenatore produrrà in Serie A si avrà il seguente piano bonus/malus:

+0,5 qualora vinca, 0 qualora pareggi, -0,5 qualora perda.

Qualora un allenatore venga esonerato dalla sua squadra di serie A sarà automaticamente esonerato anche dalla sua fantasquadra con conseguente pagamento dello stipendio e assunzione di un nuovo tecnico con le modalità sopra descritte.

Ad inizio di ogni stagione sportiva in data 01/07 verrà effettuata un asta alla quale potranno partecipare tutte le squadre senza allenatore. L’allenatore verrà battuto all’asta su whatsapp e si procederà con chiamata in ordine di disponibilità economica.

Ad ogni fantasquadra per l’introduzione di questa nuova norma verrà erogato subito dopo aver chiuso la stagione in corso un bonus una tantum di 5 FM

Art. 22 – Incassi partite

In campionato ogni società che gioca in casa incasserà dal botteghino F€ in base al piazzamento in classifica delle due squadre al momento in cui il match viene disputato, come da tabella di cui sotto:

PiazzamentoF€ aggiuntivi
1° ‐ 2°2,5 FM
3°‐4°2 FM
5° ‐ 6°1,5 FM
7° ‐ 8°1 FM
9° ‐ 10°0,5 FM

Art. 23 ‐ Sponsor

Ogni anno In base al piazzamento conseguito nel Campionato ed in Champions League al termine della stagione una squadra ha diritto a dei crediti aggiuntivi rispetto a quelli residui, secondo lo schema di cui sotto

Piazzamento CampionatoFM aggiuntivi
50 FM
35 FM
30 FM
4° - 5° 25 FM
6° - 7°20 FM
8° ‐ 9° ‐ 10°10 FM
Piazzamento ChampionsFM aggiuntivi
62,5 FM
22,5 FM
Semifinaliste7,5 FM

Art. 24 – Diritti TV

Ogni settimana verranno assegnati dei crediti secondo lo schema di cui sotto, a secondo del punteggio magic ottenuto in campionato:

Piazzamento CampionatoFM aggiuntivi
2,5 FM
2,2 FM
2 FM
1,5 FM
1,2 FM
1 FM
0,8 FM

0,6 FM
0,4 FM
10°0,2 FM

Art. 25 – Stadio

A partire dalla stagione 2021-22 verrà introdotto lo stadio di proprietà. Ogni società potrà scegliere in basa alla tabella di cui sotto a quale tipologia di stadio affidarsi.

Tipologia StadioBonus partite in casaCosto annuo
SENZA STADIO00 FM
STADIO COMUNALE+110 FM
STADIO BASIC+1,536 FM
STADIO PREMIUM+254 FM

Annualmente, ogni fantallenatore prima della prima giornata di Serie A, a quale tipologia di stadio intende affidarsi. Nel caso dovesse affidarsi alla soluzione Basic o Premium, dopo il quinto anno anche non consecutivo che lo stesso venisse utilizzato lo stadio diventerà di proprietà del club, con un costo annuo di 10 FM come costo di gestione. (Qualora la società non intenda pagare la quota di gestione il bonus non verrà corrisposto)

Art. 26 – Ricapitalazzazione

Ogni squadra in base al piazzamento in classifica potrà ricapitalizzare acquistando da 1 a 100 FM al costo sotto indicato in tabella

Piazzamento Campionatocosto per FM
Non può acquistare F€
Non può acquistare F€
Non può acquistare F€
€ 1,4 per FM
€ 1,5 per FM
€ 1,6 per FM
€ 1,7 per FM

€ 1,8 per FM
€ 1,9 per FM
10°€ 2,0 per FM

La squadra vincitrice della Champions a prescindere dal piazzamento in classifica non potrà ricapitalizzare

Nessuna squadra potrà mai essere in rosso con il bilancio

Art. 27 – Covisoc

Qualora una società non avesse i soldi per pagare gli stipendi ricalcolati avrà tempo 2 settimane per: trovare il denaro tramite calciomercato o, qualora non avesse sottoscritto l’aumento di capitale necessario, sarà soggetta a un aumento di capitale forzato dalla Covisoc del consiglio di Lega pari all’importo necessario per pagare gli stipendi che saranno saldati da tutte le società entro il 15° giorno successivo la data di inizio stagione. Il costo dei milioni necessari verrà calcolato al valore di €. 2,50 cad.

Art. 28 – Chiusura stagione precedente e apertura nuova stagione

Ogni anno in un data da decidere e comunque successiva alla pubblicazione del sito Transfermarkt dei valori aggiornati (tra il 30/05 e il 15/06) si faranno coincidere, nell’ordine indicato, le seguenti attività:

  1. decisione se eliminare o meno calciatori dalla rosa senza recupero di alcun fantamilione fatta eccezione per i calciatori confermati che frutteranno il valore trasfermarkt bloccato al momento in cui hanno lasciato la serie A
  2. scelta se effettuare o meno la ricapitalizzazione (tale volontà verrà dichiarata in ordine sparso decretato da un sorteggio)
  3. pagamento degli obblighi di riscatto
  4. dichiarazione di volontà o meno di esercitare diritti di riscatto (dichiarata secondo l’ordine di arrivo in classifica)
  5. chiusura stagione precedente
  6. apertura nuova stagione e calcolo/pagamento stipendi

in tale data ci incontreremo tutti per cenare insieme e procedere alla premiazione dei vincitori

Il pagamento dei prestiti con obbligo di riscatto hanno la precedenza sul pagamento dei prestiti con diritto di riscatto. Senza prima procedere alla risoluzione degli obblighi in essere non sarà possibile regolare i diritti di acquisto in nessun momento della stagione.

Qualora una società dopo aver effettuato la ricapitalizzazione non disponga del quantitativo di F€ necessario a completare l’operazione di pagamento degli obblighi di riscatto, si procederà come segue:

  • svincolo istantaneo all’80% del valore Transfermarkt di un numero di calciatori a scelta del fantallenatore fino al raggiungimento del pagamento dell’obbligo di riscatto. Il Fantallenatore dovrà comunque rimanere con almeno 23 giocatori in rosa per poter schierare regolarmente. Tale operazione si svolge a “mercato chiuso” pertanto non ci sono possibilità di cedere giocatori ad altre società per ripianare il debito.
  • Esclusione dalla Coppa Campioni (qualora ne abbia conquistato l’accesso) per la stagione di cui si sancisce l’inizio (al posto della stessa verrà ammessa alla competizione la meglio classificata in Serie A)
  • 6 punti di penalizzazione nel Campionato di Serie A per la stagione di cui si sancisce l’inizio.

Art. 29 – Cessione societaria e titolo Sportivo

Entro il 30/04 di ogni anno i fantallenatori devono iscrivere la loro fantasquadra al campionato successivo o eventualmente comunicare l’intenzione di abbandonare il gioco al termine della stagione. In caso di quest’ultima ipotesi si cercheranno nuovi fantallenatori che vogliano subentrare al fantallenatore dimissionario.
Il CdL una volta preso atto della decisione del fantallenatore di abbandonare procederà con il blocco immediato del mercato e tutte gli accordi interni tra fantallenatori, avvenuti post-mercato invernale, non saranno ritenuti validi. Eventuali obblighi o diritti di riscatto saranno ribaltati al nuovo fantallenatore.

Inoltre nel caso in cui dovesse succedere che il fantallenatore, oltre a comunicare la sua volontà di lasciare la squadra, cominciasse a non schierare la formazione. La stessa verrà inserita dal CdL e nel caso di match contro uno dei membri verrà inserita dal resto del CdL con l’aggiunta di un fantallenatore da selezionare al momento. Questo per permettere il corretto svolgimento del resto del campionato.

Il fantallenatore che subentra se esterno alla lega dovrà versare una quota di €. 50 che verranno sfruttate per aperitivo o altro ma comunque per festeggiare il nuovo ingresso. Verrà inoltre da la possibilità di:
– effettuare quattro acquisti dalla lista svincolati dell’anno precedente senza alcun costo
– poter ricapitalizzare per 50 FM, qualora non ne avesse diritto, al costo di €. 2 a FM.

Art. 30 – Montepremi e Premiazione

Il montepremi del campionato e pari al valore delle quote versate, compreso ricapitazzilazioni e altro, meno i premi delle coppe ed il 10 % che verrà utilizzato per la cena di fine anno

1° Classificato: 52 % del montepremi
2° Classificato: 32 % del montepremi
3° Classificato: 16 % del montepremi

Art. 31 – Casistiche impreviste e comunicazioni

Eventuali casi non previsti non potranno essere regolamentati durante il Campionato in corso ma discussi dal C.d.L per la stagione successiva
Eventuali regole potranno essere modificate solo se votata all’unamità

Regolamento Champions League

Art. 1 – Struttura del Torneo

Le squadre partecipanti al torneo sono otto (8) e verranno suddivise in 2 gironi (A e B) da 4 squadre ciascuno. Alla competizione si qualificano:

  • La vincitrice della Champions dell’anno precedente
  • Le migliori 7 classificate in campionato dell’anno precedente (se nelle prime 7 ci dovesse essere la vincitrice della Champions si qualifica l’8 classificata)

Le giornate del torneo terranno conto del calendario ufficiale della serie A, in particolare le gare del torneo saranno disputate nelle seguenti giornate:

Giornata CampionatoFase Champions League
8-11-14-17-20-23Fase a gironi
30‐33Semifinali
36Finali

La fase eliminatoria prevede sei giornate con andata e ritorno. Come per il Campionato anche per le Coppe le squadre che passano la Fase eliminatoria saranno decretate automaticamente dal sito fantacalcio.it e non è ammesso nessun ricorso anche in caso di parità assoluta fra due o più squadre. Le squadre prime e seconde classificate in ciascun girone accedono alle semifinali secondo lo schema determinato sul sito di fantacalcio.it

Art. 2 – Schieramento

Lo schieramento delle formazioni di Champions League dovrà essere effettuato entro 15 minuti prima della prima partita di Serie A sul sito leghe.fantacalcio.it o in caso di problemi con lo stesso su facebook alla pagina dedicata, nei termini previsti da regolamento.

In concomitanza con le partite di campionato, una squadra schierata con un numero di cambi inferiori a quello previsto dalla fase di gioco coincide con il mancato schieramento della squadra (di Coppa!)

Cambi previsti rispetto alla formazione schierata in campionato:

  • 4 cambi obbligatori nella fase a girone
  • 5 cambi obbligatori alle semifinali
  • 6 cambi obbligatori alla finale

Per la presentazione della propria squadra in Coppa valgono termini, modalità ed eventuali sanzioni specificati nell’Art. 8 del Regolamento Campionato, pertanto si rimanda a tale articolo

Art. 3 – Supplementari e Rigori

Nei turni ad eliminazione diretta ed in concomitanza con la gara di ritorno di semifinale e nella gare di finale in caso di parità, si procederà come sotto descritto:

SUPPLEMENTARI
Criterio:
Per ogni squadra il numero di reti realizzate nel supplementare è dato da una tabella di conversione che valuta la fantamedia (aritmetica) di tutti i panchinari non subentrati in campo.
Regole:
– nel calcolo della fantamedia non vengono conteggiati i portieri presenti in panchina.
‐ devono esserci almeno due voti validi tra i panchinari non subentrati in campo (con uno o nessuno il punteggio della squadra sarà zero).

Tabella di conversione:

  • fantamedia da 0 a 6,49 ‐‐‐> 0 goal
  • fantamedia da 6,50 a 6,99 ‐‐‐> 1 goal
  • fantamedia da 7 a 7,49 ‐‐‐> 2 goal
  • ogni 0,5 in più ‐‐‐> un goal in più

N.B. In caso di sfide andata/ritorno rimane valido, come nella realtà, il criterio dei goal fuori casa. Esempio: sfida finita 1‐1 all’andata e 1‐1 al ritorno. Si va ai supplementari e il punteggio diventa 2‐2. A quel punto si qualifica la squadra che ha giocato il ritorno in trasferta viste le 2 reti all’attivo nella seconda sfida. Questo criterio non è ovviamente valido in caso di finale secca.

RIGORI
Criterio:
se, dopo i supplementari, si è ancora in parità, si va ai calci di rigore. Il calciatore realizza un calcio di rigore quando il suo voto netto (quindi privo di bonus e malus di qualsiasi tipo) è maggiore/uguale a 6. Lo sbaglia se è inferiore a 6. Ogni squadra tirerà 5 calci di rigore, in caso di ulteriore parità si andrà avanti ad oltranza con delle serie da un rigore a testa che, come nella realtà, si interrompono quando una delle squadre andrà avanti nel punteggio.

Ordinamento dei rigoristi:
L’ordinamento dei rigoristi va stabilito dal fantallenatore solo indirettamente, poiché sarà indissolubilmente legato allo schieramento della formazione.

L’ordine dei tiratori è:

  • calciatori schierati titolari con voto valido dalla posizione 11 alla posizione 1 (come da schema sostituzioni dei singoli moduli presenti nel regolamento)
  • riserve subentrate con voto valido (secondo ordine di panchina)

Precisiamo che l’ordine dei tiratori all’interno di una linea di gioco va da destra a sinistra dello schieramento o, se preferite, da sinistra a destra del vostro schermo (come da immagine). Nelle App di conseguenza va dal basso del display verso l’alto.

N.B. In caso solo una delle due squadre (sia nella serie dei 5 rigori, sia in quelli ad oltranza) possa schierare un tiratore, mentre l’altra non dispone di un calciatore con voto valido, il rigore di quest’ultima verrà considerato come sbagliato.
Ulteriore parità dopo i calci di rigore:

Nel caso in cui si fosse ancora una volta in parità, il sistema genererà una nuova tornata di rigori. Questa volta però la soglia di realizzazione della rete si concretizzerà con voto netto maggiore/uguale a 6,5 mentre al di sotto di questo voto netto il rigore verrà considerato sbagliato. Si ripartirà con l’intera serie dei 5 rigori ed eventualmente i successivi ad oltranza.

Art 4 – Mancato schieramento

In caso di mancato schieramento nella fase a gironi vale il regolamento del campionato vedi art. 9 mentre nelle gare di semifinale e finale si procederà come segue:

  • sconfitta a tavolino (3‐0) per la squadra inadempiente;

Art. 5 – Premiazione

Il montepremi per la Champions League è pari al 20% del (Montepremi totale ‐ 10 % per cena ‐ €. 100,00 (montepremi Supercoppa))

La squadra vincitrice della finale di Champions League si aggiudica il 75% del montepremi mentre la perdente si aggiudica il 25% del montepremi

Art. 6 – Regole di gioco

Per tutto quanto non espressamente riportato nel Regolamento Champions si rimanda al Regolamento Campionato

Regolamento Coppa Italia

Art. 1 – Struttura del Torneo

Le squadre partecipanti al torneo sono otto (10) e verranno suddivise in 2 gironi (A e B) da 5 squadre ciascuno.

Le giornate del torneo terranno conto del calendario ufficiale della serie A, in particolare le gare del torneo saranno disputate nelle seguenti giornate:

Giornata CampionatoFase Coppa Italia
3‐5‐7‐10‐13‐16‐19‐22‐25‐27Fase a gironi
29‐32Semifinali
35Finali

La fase eliminatoria prevede sei giornate con andata e ritorno. Come per il Campionato anche per le Coppe le squadre che passano la Fase eliminatoria saranno decretate automaticamente dal sito fantacalcio.it e non è ammesso nessun ricorso anche in caso di parità assoluta fra due o più squadre. Le squadre prime e seconde classificate in ciascun girone accedono alle semifinali secondo lo schema determinato sul sito di fantacalcio.it

Art. 2 – Schieramento

Lo schieramento delle formazioni di Coppa Italia dovrà essere effettuato entro 15 minuti prima della prima partita di Serie A sul sito leghe.fantacalcio.it o in caso di problemi con lo stesso su facebook alla pagina dedicata, nei termini previsti da regolamento.

In concomitanza con le partite di campionato, una squadra schierata con un numero di cambi inferiori a quello previsto dalla fase di gioco coincide con il mancato schieramento della squadra (di Coppa!)

Cambi previsti rispetto alla formazione schierata in campionato:

  • 4 cambi obbligatori nella fase a girone
  • 5 cambi obbligatori alle semifinali
  • 6 cambi obbligatori alla finale

Per la presentazione della propria squadra in Coppa valgono termini, modalità ed eventuali sanzioni specificati nell’Art. 8 del Regolamento Campionato, pertanto si rimanda a tale articolo

Art. 3 – Supplementari e Rigori

Nei turni ad eliminazione diretta ed in concomitanza con la gara di ritorno di semifinale e nella gare di finale in caso di parità, si procederà come sotto descritto:

SUPPLEMENTARI
Criterio:
Per ogni squadra il numero di reti realizzate nel supplementare è dato da una tabella di conversione che valuta la fantamedia (aritmetica) di tutti i panchinari non subentrati in campo.
Regole:
– nel calcolo della fantamedia non vengono conteggiati i portieri presenti in panchina.
‐ devono esserci almeno due voti validi tra i panchinari non subentrati in campo (con uno o nessuno il punteggio della squadra sarà zero).

Tabella di conversione:

  • fantamedia da 0 a 6,49 ‐‐‐> 0 goal
  • fantamedia da 6,50 a 6,99 ‐‐‐> 1 goal
  • fantamedia da 7 a 7,49 ‐‐‐> 2 goal
  • ogni 0,5 in più ‐‐‐> un goal in più

N.B. In caso di sfide andata/ritorno rimane valido, come nella realtà, il criterio dei goal fuori casa. Esempio: sfida finita 1‐1 all’andata e 1‐1 al ritorno. Si va ai supplementari e il punteggio diventa 2‐2. A quel punto si qualifica la squadra che ha giocato il ritorno in trasferta viste le 2 reti all’attivo nella seconda sfida. Questo criterio non è ovviamente valido in caso di finale secca.

RIGORI
Criterio:
se, dopo i supplementari, si è ancora in parità, si va ai calci di rigore. Il calciatore realizza un calcio di rigore quando il suo voto netto (quindi privo di bonus e malus di qualsiasi tipo) è maggiore/uguale a 6. Lo sbaglia se è inferiore a 6. Ogni squadra tirerà 5 calci di rigore, in caso di ulteriore parità si andrà avanti ad oltranza con delle serie da un rigore a testa che, come nella realtà, si interrompono quando una delle squadre andrà avanti nel punteggio.

Ordinamento dei rigoristi:
L’ordinamento dei rigoristi va stabilito dal fantallenatore solo indirettamente, poiché sarà indissolubilmente legato allo schieramento della formazione.

L’ordine dei tiratori è:

  • calciatori schierati titolari con voto valido dalla posizione 11 alla posizione 1 (come da schema sostituzioni dei singoli moduli presenti nel regolamento)
  • riserve subentrate con voto valido (secondo ordine di panchina)

Precisiamo che l’ordine dei tiratori all’interno di una linea di gioco va da destra a sinistra dello schieramento o, se preferite, da sinistra a destra del vostro schermo (come da immagine). Nelle App di conseguenza va dal basso del display verso l’alto.

N.B. In caso solo una delle due squadre (sia nella serie dei 5 rigori, sia in quelli ad oltranza) possa schierare un tiratore, mentre l’altra non dispone di un calciatore con voto valido, il rigore di quest’ultima verrà considerato come sbagliato.
Ulteriore parità dopo i calci di rigore:

Nel caso in cui si fosse ancora una volta in parità, il sistema genererà una nuova tornata di rigori. Questa volta però la soglia di realizzazione della rete si concretizzerà con voto netto maggiore/uguale a 6,5 mentre al di sotto di questo voto netto il rigore verrà considerato sbagliato. Si ripartirà con l’intera serie dei 5 rigori ed eventualmente i successivi ad oltranza.

Art 4 – Mancato schieramento

In caso di mancato schieramento nella fase a gironi vale il regolamento del campionato vedi art. 9 mentre nelle gare di semifinale e finale si procederà come segue:

  • sconfitta a tavolino (3‐0) per la squadra inadempiente;

Art. 5 – Premiazione

Il montepremi per la Coppa Italia è pari al 15% del (Montepremi totale ‐ 10 % per cena ‐ €. 100,00 (montepremi Supercoppa))

La squadra vincitrice della finale di Coppa Italia si aggiudica il 75% del montepremi mentre la perdente si aggiudica il 25% del montepremi

Art. 6 – Regole di gioco

Per tutto quanto non espressamente riportato nel Regolamento Champions si rimanda al Regolamento Campionato

Regolamento Supercoppa Italiana

Art. 1 – Struttura del Torneo

Le squadre partecipanti al torneo sono due (2): vincente campionato e vincente Coppa Campioni. Qualora coincidano partecipa la vincente della Coppa Italia. Nel caso di Triplete, la Supercoppa Italiana viene assegnata di diritto senza disputa della finale. Lo scontro a partita secca verrà disputato in concomitanza con la 1^ giornata di seria A

Art. 2 – Schieramento

Lo schieramento delle formazioni di Supercoppa dovrà essere effettuato entro 15 minuti prima della prima partita di Serie A sul sito leghe.fantacalcio.it o in caso di problemi con lo stesso su facebook alla pagina dedicata, nei termini previsti da regolamento.

In concomitanza con le partite di campionato, una squadra schierata con un numero di cambi inferiori a quello previsto dalla fase di gioco coincide con il mancato schieramento della squadra (di Coppa!)

Cambi previsti rispetto alla formazione schierata in campionato:

  • 4 cambi obbligatori nella fase a girone
  • 5 cambi obbligatori alle semifinali
  • 6 cambi obbligatori alla finale

Per la presentazione della propria squadra in Coppa valgono termini, modalità ed eventuali sanzioni specificati nell’Art. 8 del Regolamento Campionato, pertanto si rimanda a tale articolo

Art. 3 – Supplementari e Rigori

Nei turni ad eliminazione diretta ed in concomitanza con la gara di ritorno di semifinale e nella gare di finale in caso di parità, si procederà come sotto descritto:

SUPPLEMENTARI
Criterio:
Per ogni squadra il numero di reti realizzate nel supplementare è dato da una tabella di conversione che valuta la fantamedia (aritmetica) di tutti i panchinari non subentrati in campo.
Regole:
– nel calcolo della fantamedia non vengono conteggiati i portieri presenti in panchina.
‐ devono esserci almeno due voti validi tra i panchinari non subentrati in campo (con uno o nessuno il punteggio della squadra sarà zero).

Tabella di conversione:

  • fantamedia da 0 a 6,49 ‐‐‐> 0 goal
  • fantamedia da 6,50 a 6,99 ‐‐‐> 1 goal
  • fantamedia da 7 a 7,49 ‐‐‐> 2 goal
  • ogni 0,5 in più ‐‐‐> un goal in più

N.B. In caso di sfide andata/ritorno rimane valido, come nella realtà, il criterio dei goal fuori casa. Esempio: sfida finita 1‐1 all’andata e 1‐1 al ritorno. Si va ai supplementari e il punteggio diventa 2‐2. A quel punto si qualifica la squadra che ha giocato il ritorno in trasferta viste le 2 reti all’attivo nella seconda sfida. Questo criterio non è ovviamente valido in caso di finale secca.

RIGORI
Criterio:
se, dopo i supplementari, si è ancora in parità, si va ai calci di rigore. Il calciatore realizza un calcio di rigore quando il suo voto netto (quindi privo di bonus e malus di qualsiasi tipo) è maggiore/uguale a 6. Lo sbaglia se è inferiore a 6. Ogni squadra tirerà 5 calci di rigore, in caso di ulteriore parità si andrà avanti ad oltranza con delle serie da un rigore a testa che, come nella realtà, si interrompono quando una delle squadre andrà avanti nel punteggio.

Ordinamento dei rigoristi:
L’ordinamento dei rigoristi va stabilito dal fantallenatore solo indirettamente, poiché sarà indissolubilmente legato allo schieramento della formazione.

L’ordine dei tiratori è:

  • calciatori schierati titolari con voto valido dalla posizione 11 alla posizione 1 (come da schema sostituzioni dei singoli moduli presenti nel regolamento)
  • riserve subentrate con voto valido (secondo ordine di panchina)

Precisiamo che l’ordine dei tiratori all’interno di una linea di gioco va da destra a sinistra dello schieramento o, se preferite, da sinistra a destra del vostro schermo (come da immagine). Nelle App di conseguenza va dal basso del display verso l’alto.

N.B. In caso solo una delle due squadre (sia nella serie dei 5 rigori, sia in quelli ad oltranza) possa schierare un tiratore, mentre l’altra non dispone di un calciatore con voto valido, il rigore di quest’ultima verrà considerato come sbagliato.
Ulteriore parità dopo i calci di rigore:

Nel caso in cui si fosse ancora una volta in parità, il sistema genererà una nuova tornata di rigori. Questa volta però la soglia di realizzazione della rete si concretizzerà con voto netto maggiore/uguale a 6,5 mentre al di sotto di questo voto netto il rigore verrà considerato sbagliato. Si ripartirà con l’intera serie dei 5 rigori ed eventualmente i successivi ad oltranza.

Art 4 – Mancato schieramento

In caso di mancato schieramento nella fase a gironi vale il regolamento del campionato vedi art. 9 mentre nelle gare di semifinale e finale si procederà come segue:

  • sconfitta a tavolino (3‐0) per la squadra inadempiente;

Art. 5 – Premiazione

La squadra vincitrice della Supercoppa Italiana si aggiudica €. 100,00.

Art. 6 – Regole di gioco

Per tutto quanto non espressamente riportato nel Regolamento Supercoppa Italiana si rimanda al Regolamento Campionato